Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Il buono sconto

Il BUONO SCONTO è un buono che dà diritto a uno sconto sull’acquisto di un prodotto, di solito è uno stampato o un tagliando, ma può essere un qualsiasi oggetto(gettone, incarto, audiocassetta, ecc.).

buono scontoDeve riportare:

  • Lo sconto
  • Il prodotto sul quale ottenere lo sconto
  • Lo spazio e le indicazioni per la prova d’acquisto
  • Le modalità di utilizzo
  • La scadenza

 

Lo sconto viene indicato come una cifra fissa in euro, ma può essere anche percentuale.

 

Acquisto e prova d’acquisto

Quando l’utilizzo del buono non avviene direttamente presso colui che lo ha emesso, come nel caso di un negoziante, ma presso un rivenditore che a sua volta dovrà essere rimborsato, viene richiesta l’applicazione della prova d’acquisto.

 

Forme di distribuzione

Le più utilizzate sono le seguenti:

  • Sulla confezione, per acquisto successivo
  • Nella superficie di vendita, per utilizzo dopo l’acquisto(in store)
  • Riviste(magazine)
  • Sulla confezione,o in store, per utilizzo immediato(instant)
  • Nella confezione(in pack)
  • Mailing
  • Door to door
  • Internet

 

Plus

Il buono sconto permette di incentivare sia il primo acquisto che il riacquisto. È efficace sui beni a domanda elastica e presso i pubblici più attenti all’aspetto economico. Comunica un’immagine di prezzi bassi quindi, se utilizzato senza i dovuti accorgimenti sui beni di prestigio, potrebbe mostrarli sotto un aspetto negativo.

 

Target

Consumatori e raramente utilizzato sui rivenditori.

 

Obiettivi

  • Sviluppo della vendita attraverso la conquista di nuove fasce di consumatori sensibili al prezzo
  • Difesa delle vendite attraverso l’incentivazione del riacquisto, in un mercato senza fedeltà alla marca

 

Utilizzo

In tutte le fasi di vendita del prodotto in particolare nello sviluppo. Viene utilizzato spesso anche in associazione ad altre tecniche:

  • campione+buono sconto
  • depliant+buono sconto
  • promotrice con offerta +buono sconto

 

Pubblicità

Il buono sconto non necessita di pubblicità, ma, indirettamente ne trae vantaggi. Più la pubblicità valorizza il prodotto più lo sconto diventa efficace.

 

Aspetti legali

Il buono sconto non è soggetto alla normativa delle manifestazioni a premio. Non deve però essere proposto come regalo od omaggio all’acquisto di un prodotto cui è collegato. Inoltre deve riportare il periodo di validità e gli estremi della società emittente presso la quale risulta esigibile.

 

Redemption

La redemption aumenta in presenza di quota alta di mercato e molti consumatori fedeli. Il buono sconto su prodotti noti e ben distribuiti che hanno una frequente ricorrenza di acquisto, è premiante .

Il budget aumenta con l’aumentare della redemption. Le redemption basse sui nuovi prodotti equivalgono, come incremento vendite, alle redemption alte su quelli largamente diffusi.

Redemption per mezzo:

  • Riviste: 1-2%
  • Door to door e mailing:5-6%
  • In pack: 10-20%
  • On pack e in-store: 25-35%
  • Instant: 40-50%